La "Fondazione Vittorio Orlandi"

La "Fondazione" è concepita come «uno strumento a disposizione dell’equitazione italiana per farla più grande e più forte, efficiente ed efficace, La Fondazione sostiene l’Associazione Proprietari Italiana di Cavalli da Equitazione ( Apice ), l'Associazione Artieri Ippici che  si occupa della formazione degli artieri ippici, l'associazione Pony Club Fiorello Italia, un’associazione  rivolta  al  mondo  dei  pony  e  dell'equitazione  di  base, Horse Radio, una radio dedicata al mondo del cavallo, e sostiene e promuove   la cultura attraverso i due volumi  sui Fratelli d'Inzeo, autore Umberto Martuscelli con la preziosa collaborazione di Vittoria Smania. Con questa iniziativa Vittorio Orlandi ha voluto dare continuità temporale al suo impegno a favore dell’equitazione. 

La "Fondazione" , che non ha scopo di lucro, si propone di incoraggiare e promuovere iniziative nel settore degli sport equestri destinate alla diffusione degli stessi e al conseguimento di risultati sportivi nonché alla creazione di adeguata cultura in materia.

Promuove la cultura del rispetto del cavallo e della lotta ai metodi illeciti, dell’etica sportiva e della storia e tradizione dell’equitazione anche attraverso ricerche scientifiche, studi, convegni, seminari, libri, pubblicazioni e periodici.

Promuove ed attua forme di collaborazione ed integrazione con progetti di altre organizzazioni non lucrative che operano per la crescita civile, culturale, sportiva e sociale della equitazione.

Incentiva la partecipazione agli sport equestri agonistici e non di giovani e meno giovani nonché di soggetti diversamente abili con particolare attenzione alle discipline paralimpiche e ippoterapiche in quanto di utilità sociale.

Promuove la raccolta diretta e indiretta di fondi da erogare, unitamente alle rendite derivanti dalla gestione del patrimonio, a favore di progetti ed iniziative di cui alle sopra indicate finalità.